Esame di maturità: ecco le novità dal Ministero

Quali sono le indicazioni del ministro dell'Istruzione Fioramonti?

0
28
Esami di Stato 2019. Via alla seconda prova
Riconoscimento editoriale: janeb13 / Pixabay.com

TARANTO – Per l’esame di maturità ci sono delle importanti novità. L’esame si terrà il 17 giugno 2020.

La prima novità sarà un sospiro di sollievo per i ragazzi. Non ci saranno, infatti, le famose 3 buste con gli argomenti che, l’anno scorso, erano state usate per l’orale.

La cattiva notizia, ma è solo un’opzione, è il ritorno del tema di Storia per la prima prova, quella di italiano. Naturalmente, gli esaminatori diranno la traccia solo al momento dell’apertura delle buste all’inizio della prima prova.

Resta, invece, l’assenza della tesina, come approvato precedentemente dal Ministero. Se l’anno scorso l’esame di maturità orale partiva dalle buste, per il 2020 ci saranno delle domande da parte degli esaminatori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui