Maturità: gli studenti fanno sciopero online il 21 maggio

La decisione dopo l'idea del ministro di fare l'esame di Stato in presenza in sede

0
117
Tirocinio per studenti universitari di Taranto

TARANTO Maturità: gli studenti non ci stanno alla proposta del ministro Azzolina di fare l’esame nella scuola, anche se con la distanza di sicurezza e con i dispositivi di protezione personale.

Così, i ragazzi hanno deciso di protestare con uno sciopero online, ovvero non collegandosi alle lezioni della didattica a distanza il 21 maggio. Secondo le associazioni anche del personale Ata e degli insegnanti, non ci sono protocolli ufficiali di sicurezza da parte del Comitato Tecnico Scientifico.

In più, le ordinanze del 16 maggio non sarebbero state inviate per un confronto ai sindacati delle varie categorie. Ecco quali sono i motivi che i sindacati degli studenti hanno messo alla base dello sciopero.

  • Il ministro non ascolterebbe gli studenti;
  • La didattica a distanza non è per tutti;
  • Non sono chiare le modalità dell’esame di maturità;
  • Prima e seconda prova non ci saranno. Ci sarà qualcosa a metà tra le due;
  • Le misure igienico-sanitarie non sono adeguate. Per esempio, non ci sarebbe il rilevamento obbligatorio della temperatura;
  • Si tratterebbe di un test, inaccettabile per studenti e insegnanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui