Altri 6 mesi di commissariamento a Manduria

I primi 18 mesi sarebbero scaduti a novembre.

0
30

MANDURIA – Il commissariamento del Comune di Manduria ha avuto una proroga di altri sei mesi. Ciò significa che considerando che i primi 18 mesi sarebbero scaduti a novembre, la Commissione straordinaria continuerà ad amministrare la città fino ai primi di maggio.

Le comunali quindi si svolgeranno nell’ultima parte della primavera del 2020, tra fine maggio e giugno.

A deciderlo è stato il Consiglio dei Ministri, che, su proposta del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, ha dapprima deliberato lo scioglimento comunale di Torretta, un centro in provincia di Palermo, affidandone la gestione a una commissione straordinaria per un periodo di diciotto mesi.

In una nota dello stesso Ministero, si legge che “Il Consiglio dei Ministri ha deliberato la proroga per sei mesi dello scioglimento dei Consigli comunali di Camastra AG, Platì TC, Manduria TA, Limbadi VC e Surbo LE”.

Per la città tarantina di Manduria è stato deciso che ci sarà un’amministrazione eletta dai cittadini non prima di giugno del prossimo anno.

Si ritiene che quella del Consiglio dei Ministri sia stata una decisione strettamente politica.