Azzaro: su Palazzo Frisini riqualificazione certa

Altrimenti nessun senso usare ex scuola Acanfora

Gianni Azzaro

TARANTOAzzaro ha voluto puntare l’accento sulla questione del Tecnopolo di Taranto. L’esponente del PD comunale e provinciale guarda di buon occhio la richiesta del sindaco di Taranto di usare per un tempo limitato l’ex scuola Acanfora, ma solo se si ha la certezza di un veloce spostamento a Palazzo Frisini.

Infatti, Azzaro ammette che il palazzo abbia bisogno di lavori per essere operativo, ma non vuole che i lavori non si concludano mai.

“Ricorderei, infatti, che il tavolo del Cis Taranto si è riunito dopo oltre mesi (24 giugno 2019 – 5 marzo 2020) e che, in questo periodo, c’è stato non solo il cambio di Governo, ma anche il passaggio del coordinamento del Contratto dal ministero dello Sviluppo economico alla presidenza del Consiglio dei ministri”.

Così spiega Azzaro, che punta il dito più sul Governo che sugli enti locali.

Infatti, se l’ok governativo fosse arrivato in autunno, secondo l’esponente provinciale del PD, la Provincia sarebbe già partita con i bandi per gli appalti. Quindi, la conclusione è che senza un piano calendarizzato dei lavori e senza uno sviluppo più rapido del Cis. Quindi, non è possibile per il politico pensare all’ex scuola Acanfora come a una sede opportuna per il Tecnopolo.