Ballottaggio elezioni comunali in provincia di Taranto: dove e come si vota

Come e dove si vota per il ballottaggio delle elezioni comunali 2021 a Taranto

Elezioni comunali in provincia di Taranto

Cittadini chiamati di nuovo alle urne, due i comuni della provincia di Taranto che eleggeranno il sindaco al secondo turno. Ecco tutte le istruzioni per le elezioni comunali.

Ballottaggio elezioni comunali 2021: i comuni

Ginosa e Massafra al ballottaggio, questo quanto è emerso dopo il termine dello scrutinio delle schede al primo turno. Si vota domenica 16 ottobre e lunedì 17 ottobre rispettivamente dalle 7 alle 23 e dalle 7 alle 15. Subito dopo il termine delle operazioni di voto, al via quelle di scrutinio delle schede. Questa volta vince chi prende più voti, quindi non c’è una sogli minima per l’elezione a Sindaco.

Elezioni comunali Ginosa, i candidati

A Ginosa rimasti in lizza per la carica di primo cittadino: Vito Parisi (M5S, Perbene Ginosa/Marina); poi Patrizia Ratti sostenuta da Forza Italia e “Patrizia Ratti Sindaco, Azzurro Marinese”. Proprio quest’ultima ha rilasciato la seguente dichiarazione “Continueremo in questi giorni a parlare di fatti, idee e azioni pratiche. Diffonderemo il nostro programma elettorale e la nostra visione politica per rilanciare Ginosa e Marina di Ginosa”. Infine una sorta di slogan “Libera, coerente e autentica. La vostra scelta, la mia politica”.

Massafra al ballottaggio: i candidati

Anche a Massafra la partita è ancora aperta, infatti Fabrizio Quarto (Partito dei Moderati, Pd, Strada Maggiore, Cittadino Protagonista, Con Quarto) e Domenico Santoro (Forza Italia, Domenico Santoro Sindaco, Lega) non hanno raggiunto i voti necessari all’elezione al primo turno. Nelle ultime ore il Movimento 5 Stelle si è chiamato fuori dalla partita dichiarando che non appoggerà nessuno.

LEGGI ANCHE – Massafra va al ballottaggio: il commento degli sfidanti

M5S con nessuno a Massafra

Gaia Silvestri ha chiarito che non c’è alcuna alleanza sottobanco. “Il MoVimento 5 stelle è per la prima volta in Consiglio comunale e ha ritenuto di non apparente con nessuno dei candidati. Ci ha fatto un po’ riflettere la dichiarazione del sindaco uscente Fabrizio Quarto, che ha sostenuto che l’apparirement non sia un’azione etica e che comporti uno svantaggio per alcuni e un vantaggio per altri”. Queste le parole della pentastellata eletta alle elezioni comunali.