GINOSA – Sono stati messi a disposizione, 1 milione e 839 mila euro per la realizzazione di una biblioteca di comunità.

Con questa somma, il comune di Ginosa può procedere alla progettazione esecutiva e all’intervento di restauro conservativo e di rifunzionalizzazione dell’ex Convento di Santa Parasceve, sito in Corso Vittorio Emanuele, all’interno del quale sarà realizzata la “Biblioteca Comunale di Comunità”.

Grosso opportunità per la città di avere un servizio utile, sempre a disposizione, per la consultazione di testi antichi e allo stesso tempo per visitare un bene culturale di grande rilevanza artistica.

Il comune di Ginosa ha ottenuto questo finanziamento in seguito alla partecipazione ad un avviso pubblico “Community Library, Biblioteca di Comunità: essenza del territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza”.

Come afferma lo stesso sindaco della città di Ginosa, n questa iniziativa, si vuole valorizzare il bene culturale che apre le porte al pubblico, offrendo anche la possibilità di avere a disposizione, la consultazione dei volumi antichi e ammirare i reperti archeologici e il patrimonio culturale storico della città.

L’intervento di restauro prevede:

  • Il ripristino della configurazione originaria delle murature e delle finiture;
  • L’adeguamento e il potenziamento del sistema bibliotecario con interventi di restauro e risanamento conservativo;
  • Messa a norma e realizzazione di nuovi impianti elettrici, meccanici e speciali.

Novità riguardanti la progettazione culturale.

Oltre alla valorizzazione delle risorse culturali, ci sarà la gestione dei contenuti del sistema bibliotecario con le attuali tecnologie digitali e le nuove tecniche di insegnamento e apprendimento adottate in Europa e negli Stati Uniti: lo Storytelling, lo storyboard e la gamification.

Coloro che fossero impossibilitati a recarsi direttamente nella biblioteca, vi è la possibilità di consultare i testi attraverso i supporti tecnologici che permettono la digitalizzazione dei volumi.

L’assessore al Centro Storico e Rigenerazione Urbana Emiliana Bitetti sottolinea che con questo finanziamento l’ex Convento di Santa Parasceve tornerà a vivere sia dal punto di vista funzionale che del restauro architettonico.