Comandante Polizia Locale di Grottaglie incaricato a Gallipoli

L'incarico è di soli tre mesi.

0
390
Incarico a Gallipoli per Morelli Polizia Locale di Grottaglie

GROTTAGLIE – Dal 29 aprile il comandante della Polizia Locale, Antonio Morelli ha assunto l’incarico di comandante della Polizia locale di Gallipoli.

Si tratta di un incarico a tempo determinato della durata di soli tre mesi e prevede che sia posto in aspettativa presso l’ente da cui dipende, con diritto alla conservazione del posto di lavoro.

Quindi, niente paura e come lui stesso tiene a ribadire, Antonio Morelli rimane sempre il Comandante della Polizia locale di Grottaglie.

Nello specifico, tiene a spiegare:“Proprio per questo motivo che con il sindaco di Grottaglie Ciro d’Alò, in completa sinergia, stiamo cercando una soluzione temporanea che possa dare un segnale di continuità con quanto fatto in questo anno e mezzo”.

Continua:“La scelta da me fatta trova la sua motivazione in questioni di carattere professionale e di crescita a cui legittimamente ognuno aspira”.

Antonio Morelli è comandante della Polizia Municipale di Grottaglie dal novembre del 2017. Ha 51 ani ed è di Taranto.

Possiede la laurea magistrale in Giurisprudenza ed è stato capo della squadra motorizzata della Polizia locale di Taranto e comandante della Polizia municipale di Oria.

Il comandante Morelli dice di amare il suo lavoro, perché gli permette di stare in mezzo alla gente e aggiunge:“Servizio significa essere al servizio di quelle persone che rispettano le regole della comunità, in collaborazione con le altre forze di Polizia. Il nostro impegno sarà a 360 gradi, all’insegna della legalità”.

il comandante Morelli in occasione di un incontro con i comandanti di Polizia e i Carabinieri, aveva proposto “Attività congiunte con il territorio per dare un senso completo delle istituzioni”.

In quell’occasione sono state presentate delle attività di controllo, con l’uso di autovelox mobile, acquistato dal comune e anche controlli della vendita regolare degli ambulanti, del conferimenti dei rifiuti e della tutela degli utenti deboli della strada.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui