GROTTAGLIE – Una grossa opportunità per la città che ha il dovere di coinvolgere tutta la collettività a uno sviluppo soprattutto morale.

La nomina a città dello sport per Grottaglie deve significare che deve esserci un vero cambiamento, come dichiarano l’assessore allo sport Vincenzo Quaranta, il Progetto Utòpia, il consigliere comunale Ciro Petrarulo e la consigliera Gabriella Miglietta.

E’ importante che si prenda consapevolezza che, si fa parte di un progetto comune, dove non sono importanti soltanto le strutture logistiche o il fatto di dovere mettere a norma gli edifici.

E’ invece indispensabile che avvenga un “vero e proprio sviluppo morale”, che coinvolga tutta la comunità.

Ciò che ci si aspetta è un crescita coscienziosa che consiste nel rispetto delle regole e nell’accettazione dell’integrazione sociale.

Proprio lo sport deve insegnare questo, e come un gioco di squadra, bisogna lavorare per un obiettivo comune, quello della legalità, del rispetto reciproco e dell’ impegno costante.