GROTTAGLIE – Andrea Magazzino, assessore ai Lavori Pubblici del comune ha dato le sue dimissioni per motivi strettamente personali.

Le sue dimissioni coincidono con una probabile rimodulazione dell’esecutivo che potrebbe interessare alcuni assessori. Fra questi, quello in quota “Cambiamo Grottaglie”, i cui rappresentanti in consiglio comunale sono Massimo Zimbaro, Giivanni Marinelli e Giulio De Carolis.

Secondo delle indiscrezioni dovrebbe sostituirlo un altro tecnico, un geometra.

Finita l’approvazione del bilancio, saranno prese in considerazione anche altre deleghe e tra queste anche quella in quota “Sviluppo e Territorio” di cui è consigliere Domenico Rossini.

L’ingegnere Andrea Magazzino esce di scena a testa alta e in una nota dichiara: “Dal primo giorno, tutta l’attività amministrativa è stata condotta con il massimo impegno, dedizione e trasparenza, convinto che solo così si debba agire nei confronti della comunità”.

Aggiunge poi:”Non ho mai pensato a questo incarico come fonte di potere indiscriminato, ma esclusivamente come fonte di grande responsabilità nei confronti di ogni cittadino. Responsabilità che mi ha spinto a lottare per il bene comune, trascurando i miei affetti e la mia professione”.

Aggiunge a malincuore: “Non potrò inaugurare le opere pubbliche la cui realizzazione è stata già programmata ed avviata nel loro iter, nonché quelle che a breve verranno riconsegnate alla comunità, ma poco importa”

“Ciò che importa è il risultato a cui si è giunti grazie al grande impegno e sacrificio”.

Andrea Magazzino lascia e ringrazia: “Tutta la giunta, costituita oltre che da ottimi colleghi competenti nei rispettivi assessorati, da un gruppo di persone con cui fin da subito è nata una grande intesa. NOI è meglio che IO”.

Questa non è la sola novità in Consiglio comunale.

I Consiglieri di Maggioranza Franco Galiandro di Sinistra italiana e Imma Trani di Rigenerazione hanno rassegnato le dimissioni.

Nell’assise cittadina per SI è subentrata Noemi Siliberto; Ciro Masciullo ha preso il posto di Trani.