Home Notizie Politica Elezioni Taranto 2022: “Con” appoggia Rinaldo Melucci

Elezioni Taranto 2022: “Con” appoggia Rinaldo Melucci

Parla Rocco De Franchi, uno dei fondatori del movimento "Con"

Elezioni comunali a Taranto
Elezioni comunali a Taranto

TARANTO – Anche “Con” supporta Rinaldo Melucci alla corsa come sindaco per Taranto della prossima primavera. Rocco De Franchi infatti fa sapere che tutta la comunità tarantina deve appoggiare l’ex sindaco.

Con appoggia Rinaldo Melucci a Taranto

«Le prossime elezioni amministrative di Taranto sono davvero molto importanti. Mai come in questo caso, l’intera Italia guarda a quel che accadrà a giugno nel capoluogo ionico. Per questo, anche per questo, la comunità tarantina deve sostenere la ricandidatura a sindaco di Rinaldo Melucci, dar fiducia al centrosinistra e far sì che la città resti nella stessa filiera politico – istituzionale che governa a Bari e a Roma».

Nonostante le ruggini del passato, De Franchi si dice sicuro di voler sostenere Melucci dato che in passato ha sicuramente sbagliato, ma poi ha ammesso tutti gli errori. Infatti dal 2017 in poi Taranto non ha fatto altro che migliorare sempre più a vista d’occhio e ora è una città moderna commenta il politico.

“Melucci, anni fa, ha commesso degli errori che ha poi riconosciuto. Ma anche chi, a Taranto, ce l’ha sulle scatole non può non riconoscere come, dal 2017 in poi, il capoluogo ionico sia nettamente migliorato in termini di progettualità e di realizzazione di opere pubbliche. Ora, grazie a Melucci e al sostegno ricevuto dal presidente Emiliano, Taranto è una città moderna che recita un ruolo importante in Italia, ma direi nel Mediterraneo. Bisogna continuare su questa strada”. Emiliano non mette bocca nemmeno per quanto riguarda il comune di Bari quindi è una sciocchezza che possa farlo per la città di Taranto, aggiunge a corredo delle sue dichiarazioni.

La storia politica passata

Il riferimento al passato è ancora attuale dato che De Franchi fece parte della giunta Melucci in passato senza che Emiliano fosse d’accordo, ma oramai dice è acqua passata.
«Quella nostra esperienza, in cui io e Aurelio Di Paola dimostrammo comunque di… saper leggere e scrivere, non fu sostenuta da Emiliano che avrebbe preferito per noi un incarico tecnico o dirigenziale. Temo che questo sia piuttosto lo slogan, un po’ consumato, di chi non ha argomenti».

L’attenzione quindi poi si sposta sui nemici politici e dice: «Lì, in quel raggruppamento così tanto eterogeneo, ho anche degli amici. Ad uno, in particolare, voglio bene. Ma sono convinto che la maggioranza degli elettori di Taranto vorrà dare continuità al suo timoniere ovvero a Rinaldo Melucci. Che, davvero, ha fatto un buon lavoro».

Poi si parla dei candidati della lista Con al Comune di Taranto che non è ancora totalmente chiusa. Non c’è nessuna fretta comunica l’esponente politico che anzi rincara la dose promettendo e annunciando vere e proprie sorprese in arrivo.

Le liste sono ancora aperte

«Ancora no. Ma perché tutta questa fretta, tutta questa ansia? Si vota a giugno e le liste si chiuderanno entro la prima decade di maggio. Ad aprile, vedrete quante sorprese ci saranno ancora. Non mi sottraggo comunque alla sua domanda, e per quel che riguarda “Con” al lavoro ci sono Falcone e Lopane (assessore regionale al Turismo, ndr). Peraltro, di recente, è stata ufficializzata la candidatura di quel galantuomo di Fedele Moretti, già presidente dell’Ordine degli avvocati».

Le belle parole per Piero Bitetti fanno presagire che i margini per una possibile alleanza politica ci sono. «Piero è uno dei pochi esponenti politici tarantini in possesso di lucidità e capacità di analisi. E anche quando è stato più lontano da Emiliano, ha messo sempre Taranto al primo posto. Per lui, porte aperte». Criptico invece su Egidio Albanese «Il presidente Emiliano nutre verso di lui una stima sia dal punto di vista professionale che umano».

LEGGI ANCHE – Rinaldo Melucci in giro per Taranto in vista delle elezioni

Exit mobile version