Emergenza randagismo a Palagianello. Il consigliere Antonicelli vuole chiarezza sulla gestione.

Il consigliere comunale della lista Palagianello Bene Comune interroga il primo cittadino.

0
329
Randagismo a Palagianello. Il comune chiede ai privati
Riconoscimento Editoriale: Pagina Facebook / A.N.P.A Associazione Nazionale Protezione Animali Sede di Palagianello

PALAGIANELLO – Mino Antonicelli pone degli interrogativi riguardo la gestione degli animali randagi nel territorio comunale al sindaco per capire come si sta agendo a riguardo.

In particolare, interroga il sindaco Maria Rosaria Borracci riguardo agli incarichi sia all’Anta di Massafra che all’Anpa di Palagianello.

L’anta di Massafra aveva il compito di accalappiare i randagi nel territorio comunale e trasferirli nel canile della propria associazione, mentre l’Anpa di Palagianello doveva occuparsi di adempiere all’ordinanza in materia di benessere animali.

Il consigliere comunale Antonicelli, ricorda che con determina dirigenziale del 12 aprile 2018, venivano prorogati gli incarichi all’Anta per una spesa di 14.400,00 euro e all’Anpa per una spesa di 4.600,00 euro.

Sottolinea che, invece, è giunta notizia che l’amministrazione comunale si rivolge a privati cittadini che non possiedono nessuna abilitazione e che pretendono il pagamento della prestazione.

Se tale cosa fosse vera, sottolinea che si tratterebbe di violazione, poiché si andrebbe a disattendere la disciplina dei contratti e affidamento di settore e ciò comporta responsabilità contabile e penale.

Antonicelli chiede di sapere se fino ad oggi vi siano pendenze debitorie nei confronti delle associazioni e se è vero che il comune si rivolge a privati.