Gianpaolo Vietri di Fdi critica le nomine di Melucci

La giunta Melucci si vede arrivare le critiche da parte di Vietri

vietri
Riconoscimento editoriale: Pagina Facebook Ufficiale di Gianpaolo Vietri

TARANTO – Giampaolo Vietri di Fratelli d’Italia spiega a gran voce con un comunicato le incongruenze della giunta Melucci per quanto riguarda le scelte politiche.

Vietri entra a gamba tesa

“Dopo aver appreso del varo della nuova giunta comunale di Taranto scriverò al Responsabile all’Anticorruzione del Civico Ente, e per conoscenza al Prefetto, per verificare se la delega assessorile all’ambiente conferita all’Avv. Laura Di Santo è legittima o se tale incarico è inconferibile. Inconferibile in virtù del decreto legislativo n. 39 del 2013 il quale prevede che non possono essere conferiti incarichi di amministratore pubblico a coloro che nei due anni precedenti abbiano svolto attività retribuite presso la stessa amministrazione che conferisce l’incarico. Questo perché l’avvocato in questione con determina dirigenziale n. 270 del 17 giugno 2020 ha ricevuto in affidamento il servizio di supporto giuridico amministrativo alle attività di controllo analogo sulle società partecipate del comune. Incarico che le è stato prolungato e che ha continuato a svolgere senza soluzione di continuità con successiva determina n. 582/2020 fino al 31 dicembre 2021.”

I dettagli della vicenda

“Attività professionale svolta per un anno e mezzo per la somma 27 mila euro più iva. Ma non è tutto perché l’avvocatessa a cui è stata conferita la delega assessorile, poi candidatasi a sostegno di Melucci, è stata precedentemente anche nominata come professionista esterno all’ente nell’Urban Transition Center come si evince dal sito comunale nella comunicazione pubblicata dell’amministrazione civica in data 18 novembre 2020. Per cui ora è necessaria una pronuncia del Segretario Generale affinché si faccia luce sulla legittimità di tale delega assessorile e si chiarisca se la stessa rientra nei casi di inconferibilità previsti dall’art. 4 del dlg 39/2013 o meno. Una domanda più che lecita a cui auspico giunga una rapida ed inequivocabile risposta.”

Castronovi invece plaude Melucci

Tutt’altra reazione quella messa in campo da Paolo Castronovi del PSI che invece loda la scelta di Melucci.

“A nome mio personale e di tutto il PSI Jonico esprimo il più vivo apprezzamento per la nomina dell’Avvocato Laura Di Santo ad Assessore all’Ambiente e alla Qualità della vita del Comune di Taranto augurandole buon lavoro, certo che saprà dimostrare anche in questo ruolo le capacità e le competenze che abbiamo già avuto modo di apprezzare in questa campagna elettorale. Questa del Sindaco Rinaldo Melucci è una scelta che va nella direzione della continuità in quanto nella precedente Amministrazione Assessore all’Ambiente è stato Paolo Castronovi del Partito Socialista Italiano, lo stesso partito cui è tesserata l’Avvocato Laura Di Santo, nonché della competenza. Nella sua attività professionale, Infatti l’Avvocato Laura Di Santo, segretaria dell’Associazione Nazionale Forense “Lucio Tomassini” di Taranto, ha dimostrato una particolare competenza e specializzazione nel diritto ambientale, tra l’altro recentemente è stata Responsabile e Direttore tecnico-organizzativo-amministrativo dell’innovativo Corso “Il ruolo dell’Avvocato nell’ambito delle politiche di sviluppo sostenibile verso gli obiettivi dell’Agenda 2030”. Ci piace vedere nella nomina di Laura Di Santo, infine, un tangibile riconoscimento per la lealtà con cui il Partito Socialista Italiano di Terra Jonica sostiene da anni il Sindaco Rinaldo Melucci condividendo la sua azione di rilancio della nostra amata città.” Queste le parole del politico.

LEGGI ANCHE – Le nuove frontiere del lavoro digitale e il Lavoro 4.0 in un evento organizzato da Cgil Taranto