Home Notizie Politica Mario Turco partecipa a un incontro su Giovani e Futuro

Mario Turco partecipa a un incontro su Giovani e Futuro

A Taranto Mario Turco presente all'incontro Giovani e Futuro

Mario turco
Riconoscimento editoriale: Pagina Ufficiale Facebook di Mario Turco

TARANTOMario Turco ha preso parte a un incontro che si è svolto presso la Banca di Taranto dove alcuni studenti hanno presentato una start up da loro ideata dopo aver riscosso notevoli successi.

Mario Turco partecipa all’incontro

“Giovani e Futuro è stato il tema del nuovo appuntamento de il cantiere delle idee, l’incubatore di idee innovative e di imprese economiche, sociali e culturali, che questa mattina si è riunito presso la Banca di Taranto, per la presentazione di diverse start up lanciate dai giovani talenti di Taranto. Presenti anche tanti studenti del liceo Battaglini di Taranto, protagonisti assoluti delle ultime “Olimpiadi della Matematica” tenutesi a Milano, i quali hanno presentato una start up da loro ideata, vincitrice di un prestigioso premio.” Così il senatore e Vice presidente del M5S ha comunicato ai suoi lettori la partecipazione.

Altro evento a settembre

“È stato, inoltre, diffuso l’evento “Startify Competition Taranto”, competizione che si terrà il prossimo settembre e che premierà le migliori startup in grado di contribuire alla riconversione economica, sociale e culturale di Taranto. Gli effetti collaterali della #pandemia e del conflitto bellico stanno compromettendo seriamente il futuro delle giovani generazioni. Stando agli ultimi dati Istat il tasso di disoccupazione giovanile è giunto quasi al 30%. Diseguaglianze sociali, culturali e ambientali non fanno altro che contribuire ad accentuare la sfiducia nel futuro da parte dei giovani italiani.”

LEGGI ANCHE – Mario Turco si schiera con gli autotrasportatori

Occorre investire e sostenere il reddito perché il salario minimo è uno di quegli strumenti che può essere molto utile. Inoltre bisogna ridurre la sperequazione sociale e fornire ai giovani strumenti che possano costruirgli un futuro concreto.

“Per questo è assolutamente prioritario investire e sostenere il loro reddito. Il salario minimo è uno strumento che può aiutarli a credere nel proprio futuro e a frenare la dispersione scolastica, fenomeno acuitosi negli ultimi tempi. Occorre favorire l’ascensore sociale e generazionale, che al momento risulta bloccato a causa della concentrazione di ricchezza. È nostro dovere morale cercare di diminuire questa sperequazione sociale, fornendo ai giovani, partendo da quelli più in difficoltà, gli strumenti adatti a costruirsi un futuro concreto, possibilmente restando nei loro territori d’origine. È un impegno che il MoVimento 5 Stelle ha preso a cuore perché c’è bisogno di un rinnovamento generale della classe dirigente. Solo alimentando la formazione e la competenza; solo sostenendo le start up riusciremo in questo intento.”

Exit mobile version