Massafra. Firmato l’accordo della regione Puglia con il Ministero dello Sviluppo Economico

Uno degli obbiettivi principe è reintegrare sul posto di lavoro gli operai tarantini che lo hanno perso a causa delle tante crisi aziendali nel territorio ionico.

0
483
Massafra

Sono stati stanziati 30 milioni di euro per favorire il rilancio del territorio con la promozione di nuovi investimenti produttivi, la riqualificazione delle attività lavorative esistenti e la rioccupazione del personale espulso dal mercato del lavoro.

L’accordo, approvato lo scorso dicembre dalla giunta regionale della Puglia, è stato sottoscritto dalla Regione Puglia con il Ministero dello Sviluppo Economico ed Invitalia.

L’accordo di programma è denominato “Progetto di riconversione e riqualificazione industriale per l’area di crisi industriale complessa di Taranto”.

L’area di crisi complessa coincide con le zone ad elevato rischio di crisi ambientale che comprendendo i comuni di Taranto, Statte, Crispiano, Montemesola e Massafra.

Si è reso urgente dover intervenire celermente per poter ottenere effetti diretti sullo sviluppo e sull’occupazione dell’area tarantina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui