Monsignor Santoro telefona a Giuseppe Conte

Filippo Santoro chiede un intervento al Governo chiamando direttamente Giuseppe Conte

Monsignor Santoro: Di Manduria parla di valori perduti
Riconoscimento editoriale: Pagina Facebook / Nuovo Dialogo

TARANTO – Filippo Santoro ha telefonato al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per la vertenza dell’ex Ilva lo scorso 20 novembre.

In più, Santoro precisa alla stampa che: “ho ritenuto che la cancellazione dell’esimente penale fosse stato il pretesto dato all’investitore, cosa che poi ha trovato concretezza negli eventi successivi. Per questo avevo pensato che il ripristino della norma”.

Infatti, si era diffusa la notizia che l’arcivescovo fosse a favore dello scudo penale per far tornare ArcelorMittal sui suoi passi. La smentita, invece, arriva direttamente da Filippo Santoro.

L’arcivescovo ha chiesto che il Premier Conte valuti tutte le iniziative e preveda nuovi investimenti per permettere alla città di produrre altro oltre al polo siderurgico. Taranto ha sofferto troppo per Filippo Santoro e ha pagato un prezzo altissimo. Ora sono necessari interventi straordinari.