Palagianello. Chiusura filiale Banca Carime e il sindaco non ci sta

In un incontro, con i responsabili della Banca, l'amministrazione comunale ha mostrato il suo disappunto.

0
383
Palagianello. Chiusura filiale Banca Carime e il sindaco non ci sta
foto di repertorio di Gadini

Ecco la nota del sindaco Maria Rosaria Borracci.

“Abbiamo chiesto un incontro con i Responsabili di area, della Banca che si è tenuto lo scorso 11 settembre a Brindisi……… nel corso del quale abbiamo manifestato la nostra contrarietà, preoccupandoci di porre in risalto gli effetti deleteri che tale decisione è destinata a provocare sui programmi di sviluppo delle aziende che operano nel nostro territorio”.

L’amministrazione comunale ha mostrato il suo disappunto, ritenendo indispensabile la presenza sul territorio di una filiale.

Anche se oggi, molta gente esegue i pagamenti online, ci sono ancora moltissimi utenti che si recano in Banca.

I responsabili della banca rispondono che la decisione rientrerebbe nel programma di ridimensionamento strutturale che si è stati costretti a varare per le attuali condizioni del mercato.

Il sindaco continua affermando:”Palagianello non può essere considerata un’area marginale abitata soltanto da una popolazione anziana, le cui esigenze, peraltro, vanno comunque tenute in debita considerazione se non altro per il rilievo sociale.

Non c’è piano industriale di razionalizzazione della rete che possa definirsi serio se si include nell’elenco degli sportelli in chiusura anche il più importante sportello a servizio di un territorio le cui potenzialità di sviluppo sono universalmente riconosciute”.

Continua:”……..A pagarne le conseguenze sono soprattutto gli anziani che non usano le nuove tecnologie e gli operatori che, per non abbandonare il territorio, chiedono che siano incrementati e non depauperati i servizi all’impresa”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui