Regione Puglia, le ultime iniziative anche per Taranto

Regione Puglia: anche Taranto fa parte delle iniziative

Puglia finanzia Metrò del mare

TARANTO – Taranto sempre al centro dell’attenzione da parte di Regione Puglia che ha destinato anche alla città ionica diverse iniziative. Ecco spiegate alcune con due note.

Regione Puglia su Taranto

“Da oggi possono ripartire le azioni di accoglienza, presa in carico ed orientamento ai giovani pugliesi nell’ambito del nuovo programma Garanzia Giovani da parte delle agenzie per il lavoro accreditate alla Regione Puglia e selezionate con apposito bando. Pertanto le ragazze e i ragazzi iscritti a Garanzia Giovani potranno rivolgersi agli Enti per queste azioni preliminari alle misure di politiche attive per il lavoro e di formazione professionale”, fa sapere l’assessore all’istruzione, alla formazione e al lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo. Poi “La possibilità di iscrizione al programma Garanzia Giovani da parte dei nostri giovani – spiega Leo – è sempre stata consentita senza soluzione di continuità. A partire da oggi, in rigoroso ordine cronologico, i circa 1500 ragazzi iscritti nelle ultime settimane saranno contattati per attivarsi per la presa in carico, il colloquio individuale, il profiling e la consulenza orientativa relativi alla nuova Garanzia Giovani. Stiamo definendo con ANPAL – ha concluso l’assessore – gli ultimi adempimenti tecnici necessari per dare avvio anche alle misure di formazione e di politica attiva successive alla presa in carico e contiamo di dare piena attuazione a Garanzia Giovani 2 nelle prossime settimane lavorative”. Queste le sue parole.

La campagna contro l’abbandono

“La Regione Puglia ha adottato la Strategia regionale e messo a punto la campagna di comunicazione finalizzata alla sensibilizzazione e al contrasto dell’abbandono dei rifiuti, con lo slogan “Abbandonare non è un opzione. Salva la Puglia”.
Si tratta di un programma di azioni per la tutela ambientale che vede istituzioni, Comuni, cittadini e forze dell’ordine uniti contro l’abbandono dei rifiuti e verso la sensibilizzazione sul tema. La strategia è stata approvata con delibera di Giunta n. 946 del 04/07/2022 e contiene il Documento strategico per il contrasto al fenomeno del littering (abbandono dei rifiuti) in Puglia. La campagna di comunicazione, in particolare, è stata progettata dalla Struttura della Comunicazione Istituzionale e da PugliaPromozione e gioca sull’istante che precede l’abbandono dei rifiuti per porre il pubblico di fronte alla scelta: rompere un equilibrio o contribuire a preservarlo? Una campagna interattiva, un focus sul gesto che solo chi non ha maturato una sensibilità ambientale può ancora valutare innocuo per sé e l’intero territorio circostante.”

Documento approvato

Inoltre “Il documento strategico approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’Assessorato all’Ambiente, ha l’obiettivo di: rafforzare il presidio territoriale e la dotazione strumentale per il controllo e monitoraggio degli abbandoni dei rifiuti;
favorire l’utilizzo e il potenziamento dei servizi utili al conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini; sensibilizzare i cittadini agendo sui comportamenti individuali e collettivi, migliorando il senso di appartenenza al territorio e promuovendo la partecipazione attiva nella cura dei beni e degli spazi comuni. La strategia messa in campo dalla Regione sarà attuata con la stretta collaborazione delle forze dell’ordine, dei Comuni, delle Province e dei concessionari delle infrastrutture stradali. Ogni soggetto coinvolto, per le proprie competenze, dovrà dare un contributo importante alle azioni di contrasto e prevenzione dell’abbandono dei rifiuti anche nella definizione delle azioni puntuali che con il supporto regionale saranno funzionali alla risoluzione o almeno al ridimensionamento della criticità. Poi, per far fronte urgentemente al risanamento ambientale e paesaggistico delle aree oggetto di rifiuti abbandonati in aree pubbliche, la Giunta con DGR n. 912 del 27.6.2022 ha previsto lo stanziamento di ulteriori € 2.000.000,00 da destinare ai Comuni Pugliesi che ne faranno istanza a seguito della pubblicazione di un avviso pubblico che premierà, tra l’altro, i Comuni virtuosi che superano il 65% della raccolta differenziata ai quali verrà riconosciuto il 100% del costo dell’intervento di rimozione dei rifiuti.”

LEGGI ANCHE – Grottaglie: Mino Borraccino partecipa a un evento politico