Rinaldo Melucci a Taranto ancora tra le persone

A Taranto la campagna elettorale del csx procede

Rinaldo Melucci a Taranto

TARANTORinaldo Melucci sempre più popolare a Taranto tra i cittadini e le istituzioni ioniche oltre che a tutte le associazioni di categoria che l’ex sindaco sta attivamente seguendo nel corso della sua campagna elettorale che come sempre tocca svariati punti. Le elezioni si avvicinano visto che i cittadini saranno chiamati alle urne il 12 giugno 2022.

Rinaldo Melucci sta coi fragili

“La politica è una cosa seria, ma non c’è scritto da nessuna parte che non debba essere anche costituita da momenti lieti. E per fare questo, serve che sia quanto più inclusiva possibile, per esempio nei riguardi delle persone fragili, delle famiglie più esposte, delle donne o dei più piccoli. Perciò, per passare dalle parole ai fatti e consentire a tutti, proprio a tutti, di partecipare attivamente alla grande transizione di Taranto, abbiamo fortemente voluto attrezzare un’area ludica nel nostro comitato elettorale. Non è solo un segnale di attenzione, è un modo di vedere la vita, la politica e la comunità. Noi in questi anni abbiamo lavorato per rimettere al centro dell’agenda i bisogni delle famiglie tarantine, per realizzare una città a misura dei più giovani e dei bambini, per garantire un miglioramento della qualità della vita a tutti. Ora vi devo lasciare, sto seguendo una lezione sul futuro della città ad opera di Alice.” Così l’ex sindaco ha fatto sentire la sua vicinanza ai fragili.

La vicinanza al quartiere Paolo IV

Parole di grande stima nei confronti dei cittadini “I tarantini di Paolo VI sono diretti, schietti: mi hanno chiesto maggiore attenzione, ma non hanno esitato a riconoscere quanto abbiamo già fatto. Sono stati proprio loro, durante un bel giro nel quartiere, a mostrarmi le strade che avremmo riasfaltato se non ci fosse stata la firma dei 17 consiglieri. Una delle tante cose programmate e sfumate per la miopia di qualcuno. Ma è stata anche un’ottima occasione per raccogliere indicazioni, suggerimenti per migliorare la qualità della vita dei residenti e confrontarci su quel che accadrà lì nei prossimi anni. Due progetti su tutti sono emblematici della rivoluzione urbana che riguarderà Paolo VI: la “Cittadella della Giustizia”, con un investimento da 70 milioni di euro, e il piano PinQua, 15 milioni di euro per ridisegnare l’area meridionale del quartiere, recuperando ex Ungaretti ed ex mercato coperto. Ma abbiamo discusso anche della storica zona commerciale di via Sommovigo, di come renderla più accogliente soprattutto nelle ore serali, e della necessità di riqualificare il mercato coperto tra via la Torre e via della Tecnica, offrendo stalli regolari per gli esercenti. O ancora di una migliore sistemazione delle aree di viale 2 Giugno e via Grandi, dove le radici degli alberi hanno danneggiato l’asfalto. Torneremo a Paolo VI, è un impegno preso, per dar seguito a tutto quel che abbiamo condiviso con i nostri concittadini.” Questo l’auspicio finale del candidato alla carica di sindaco.

La visione di Taranto nel 2030 è attuale

“Ci ritroviamo sempre più numerosi, a discutere di Taranto e del futuro che stiamo costruendo. Ci ritroviamo in ogni angolo della città, perché ovunque c’è il segno di quel che abbiamo realizzato e la prospettiva di quel che realizzeremo. Grazie agli amici di Taranto 2030 e, in particolare, a Pierluca Turnone e Claudia Nisi – candidata Consigliere Comunale Taranto 2022, per averci offerto ancora la possibilità di condividere le nostre idee con i nostri concittadini.” Queste le parole di encomio pronunciate nei confronti dei cittadini attivi di Taranto 2030.

Il Taranto Comix

Melucci ha scelto peraltro anche di partecipare al Taranto Comix che è una delle manifestazioni a tema più sentite dell’intero panorama. “Ci ritroviamo sempre più numerosi, a discutere di Taranto e del futuro che stiamo costruendo. Ci ritroviamo in ogni angolo della città, perché ovunque c’è il segno di quel che abbiamo realizzato e la prospettiva di quel che realizzeremo. Grazie agli amici di Taranto 2030 e, in particolare, a Pierluca Turnone e Claudia Nisi – candidata Consigliere Comunale Taranto 2022, per averci offerto ancora la possibilità di condividere le nostre idee con i nostri concittadini.” Sono queste le parole che il politico ha voluto regalare ai presenti.

LEGGI ANCHE – Rinaldo Melucci su Taranto: guardare al modello europeo