Sciopero dei lavoratori dell’Ilva di Taranto per tornelli non funzionanti

Il coordinatore provinciale USB Taranto comunica la decisione di fermarsi e protestare.

1
432
Sciopero dei lavoratori dell'Ilva di Taranto per tornelli non funzionanti
fonte web: flickr di luigimarino

TARANTO – Ogni mattina è sempre la stessa storia, perché è da tempo che si fanno file interminabili per accedere all’azienda, a causa dei tornelli che non sono funzionanti. Nessuno ha la premura di ripararli o meglio sostituirli.

I dipendenti delle ditte di appalto dell’Ilva, hanno deciso, così, di scioperare e venerdì 26 ottobre dalle ore 7:00 alle ore 9:00 scendono in piazza.

Francesco Rizzo, coordinatore provinciale USB Taranto comunica che la decisione è stata presa di comune accordo con le altre sigle sindacali FIM, FIOM e UILM.

Si vuole far sentire la voce dei lavoratori in maniera forte.

Il mal funzionamento dei tornelli era stato segnalato da mesi; la gente è stanca perché ogni mattina deve fare file interminabili e adesso con la stagione fredda in arrivo la situazione peggiorerà.

Fin’ora nessuno si è preoccupato e allora, di fronte a questo menefreghismo, i lavoratori sono stati costretti a intraprendere delle forme di protesta.

Ci auguriamo che al più presto si provveda a risolvere il problema, perché i lavoratori chiedono solo di tornare a lavorare.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui