Taranto. Appalti presi da aziende fuori dal territorio per la realizzazione di opere cittadine

"E' inammissibile non coinvolgere le aziende tarantine nelle opere strategiche”. Sono le parole di Lucio Lo Noce, Presidente del Consiglio Comunale di Taranto.

0
557

 In riferimento alle ultime vicissitudini che hanno visto la città di Taranto, Il Presidente Del Consiglio Comunale di Taranto ha affermato:

L’ economia ionica non può essere mortificata da una presenza invasiva di aziende provenienti da altre città e da altre regioni. Certo, esistono gare che prevedono una partecipazione aperta a tutti, così come so che molti nostri imprenditori eseguono lavori in Italia e addirittura all’estero. Ma quando penso, ad esempio, agli interventi previsti dal Contratto istituzionale di sviluppo, non riesco a immaginare che le ingenti somme stanziate dal Governo per l’area tarantina possano finire nelle casse di imprese forestiere”.

Per risollevare l’economia, bisognerebbe almeno coinvolgere la manodopera locale.

C’è molta disoccupazione e gli appalti sono un’opportunità per quanti sono alla ricerca di lavoro.

Conclude Lo Noce: “Sarebbe una beffa inaccettabile per gli imprenditori e i lavoratori del nostro territorio”.

Intende battersi assieme al suo partito e con il centrosinistra, in Parlamento.

E’ un impegno solenne”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui