Taranto. Ilva Dichiarazioni del Segretario Generale Fim-Cisl Taranto Brindisi, Valerio D’Alò

Arriva la denuncia degli operatori del reparto logistica di Taranto che va ad aumentare il clima di incertezza che si respira tra i lavoratori.

0
379
Taranto. Ilva Dichiarazioni del Segretario Generale Fim-Cisl Ta
foto di repertorio di skeeze

Valerio D’Alò sottolinea che ad aumentare il clima teso tra i lavoratori, arriva la denuncia degli operatori del reparto logistica di Taranto, addetti alla spedizione, gruisti e conduttori mezzi che hanno visto una riduzione del numero delle movimentazioni, l’azzeramento dell’arrivo via mare di “bramme” da rilavorare, la quasi scomparsa delle spedizioni del prodotto finito via nave presso i pontili e un aumento dello stato di deterioramento dei mezzi adibiti a queste attività.

In effetti, l’attività che si svolge quotidianamente vede attiva meno della metà del personale.

Per questo motivo, deve farsi chiarezza sul futuro di questi dipendenti e se aumenterà il numero di quelli già in Cassa Integrazione.

Il segretario generale della Fim Cisl Taranto Brindisi, Valerio D’Alò aggiunge che si sommano le situazioni di incertezza e gravità, che non vedono una soluzione. 

“Di sicuro, i continui rinvii della vertenza non daranno risposte ai lavoratori, così come non ne stanno dando alla città e lo stato di crisi rischia di gravare ed essere pagata con il salario dei lavoratori, che vanno in cassa integrazione. Daremo subito seguito a questo allarme”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui