Taranto. Ilva: il Codacons a favore dei cittadini diffida il Ministro Di Maio

Il Codacons ha inviato una formale diffida al nuovo ministro dello Sviluppo economico. Deve convocare anche l'associazione consumatori nella prossima riunione del 5 giugno.

Taranto. Ilva: il Codacons a favore dei cittadini diffida il Ministro Di Maio

Il presidente Carlo Rienzi afferma che il Consiglio di Stato ha ordinato al Mise di inserire il Codacons all’interno del tavolo di confronto con gli enti locali, riconoscendo l’illegittimità dell’esclusione dell’associazione, poiché rappresenta i cittadini di Taranto danneggiati dall’Ilva.

Per questo motivo è stato diffidato Di Maio a convocare il Codacons anche all’incontro di martedì fra sindacati e azienda acquirente, poiché è necessario un confronto per il bene del lavoro, ma anche ambientale e sanitario della città di Taranto.

Il neo Ministro conclude dicendo: “Se tale richiesta non sarà accolta, riceverà la prima denuncia penale del suo mandato, quella per mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice, come stabilito dall’art. 388 del codice penale”.