Taranto. Proposta del Partito Comunista per la vertenza ILVA

Il Partito Comunista Italiano propone di far ritornare gli Stabilimenti ILVA in Mano Pubblica

Taranto. Proposta del Partito Comunista per la vertenza ILVA

Come a suo tempo lo Stato Italiano aveva fatto con l’Istituto bancario “MONTE PASCHI DI SIENA”, così si potrebbero far ritornare gli Stabilimenti ILVA in Mano Pubblica, cioè con la partecipazione di una quota di maggioranza considerevole. E’ ciò che afferma Il Partito Comunista Italiano.

Questo criterio è previsto dalla Comunità europea e molti Stati lo adottano.
Questa potrebbe essere la soluzione per eliminare tutti i contenziosi relativi alle unità lavorative e all’ambientalizzazione degli Stabilimenti.

L’ILVA di Taranto, proprio per la complessità delle lavorazioni, deve prevedere delle attività che rendano lo stabilimento “AMBIENTALIZZATO”, adottando le migliori tecnologie esistenti oggi sul mercato.
Si deve conciliare, pertanto, produzione e salvaguardia dell’ambiente che si prenda cura della salute sia dei lavoratori che della popolazione di Taranto e di tutto il territorio circostante.