Taranto. Ricorso per la difesa dei più importanti e preziosi beni e valori costituzionali

Il Wwf Italia ha presentato un intervento “ad adiuvandum” nel ricorso del Comune di Taranto con l'obiettivo della tutela ed il risanamento ambientale.

0
249
Taranto
dav

Discusso il ricorso della Regione Puglia e del Comune di Taranto che hanno impugnato l’ultimo piano ambientale per l’Ilva di Taranto, approvato nel settembre 2019 dal Consiglio dei Ministri (D.P.C.M. 29.9.2017).

Oggi, nel capoluogo salentino si è discusso riguardo il ricorso della Regione e del Comune relativamente la questione dell’Ilva.

L’ordinanza dei Magistrati potrebbe arrivare nel giro di pochi giorni.

Il Wwf Italia nel corso degli anni ha fatto denunce, ricorsi amministrativi, elaborato documenti con richieste e osservazioni per le bonifiche dell’area, interloquendo con il ministero dell’Ambiente, il Parlamento, la Corte Costituzionale, la Magistratura.

Si è costituito parte civile nel processo per “disastro ambientale” avviato nel 2014.

Tutte queste attività hanno l’obiettivo di perseguire la tutela ed il risanamento ambientale, la salute dei cittadini e dei lavoratori e di garantire il rispetto delle regole europee.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui