MASSAFRA – Prende l’avvio l’applicazione della Tariffa rifiuti equa, sostenibile e puntuale che rivoluzionerà il sistema di distribuzione del costo del servizio di gestione dei rifiuti.

Le famiglie che rispetteranno le regole previste dalla raccolta differenziata, avranno grossi sconti al momento di pagare la tassa sui rifiuti.

Il loro comportamento virtuoso permetterà all’amministrazione comunale di rivolgere le risorse verso il decoro urbano e i servizi di raccolta e spazzamento nella città, dal momento che saranno ridotti i costi per il servizio di raccolta.

La collaborazione dei cittadini è fondamentale per facilitare le fasi preliminari di attivazione del servizio del nuovo censimento delle utenze e dei microchip inseriti nei mastelli in possesso dei cittadini.

Il nuovo sistema di applicazione della tariffa equa e sostenibile per la gestione dei rifiuti è stata avviata l’ 11 marzo 2019, e con questo metodo i cittadini pagheranno in proporzione di quanti rifiuti produrranno.

Passare a questo nuovo sistema di tariffazione è per l’amministrazione comunale il modo più efficace per raggiungere due obiettivi:

  • Sostenibilità ambientale con l’aumento della raccolta differenziata e riduzione dei quantitativi di rifiuti prodotti;
  • Equità e giustizia al momento di pagare i tributi.

Questo per la città di Massafra è un cambiamento importante, reso possibile anche grazie a Riciclario, l’App adottata dal Comune di Massafra per la corretta comunicazione e sostenibilità ambientale.

Il passaggio a questo nuovo sistema avverrà in maniera graduale, partendo dalle operazioni di censimento delle utenze. Prima dell’arrivo dell’estate, si passerà alla sperimentazione della misurazione dei conferimento, collegando telematicamente, le attività di raccolta al sistema di gestione della misurazione e della tariffazione.

Si chiede ai cittadini la loro collaborazione per permettere agli addetti della ditta CONSEA srl di compiere il censimento della dotazione di contenitori per la raccolta differenziata “porta a porta”.

I cittadini dovranno esibire:

  1. Il Kit di contenitori per la raccolta differenziata “porta a porta”, fornito dal gestore del servizio di raccolta RSU;
  2. L’avviso di pagamento TARI anno 2018 per l’immobile condotto a qualsiasi titolo;
  3. Il Codice Fiscale dell’Intestatario TARI.

La città di Massafra è attenta al benessere della comunità e dimostra ancora una volta di essere all’avanguardia rispetto alle altre città pugliesi.