Home Notizie Sanità Oltre 42 mila euro per l’adeguamento sismico degli ospedali del tarantino

Oltre 42 mila euro per l’adeguamento sismico degli ospedali del tarantino

La Regione Puglia utilizzerà parte dei fondi del Pnrr per donarli agli ospedali del tarantino al fine di attuare interventi di miglioramento e adeguamento sismico.

adeguamento sismico

Seguendo il contenuto della Misura 1.2 della Missione 6, Componente 2 del PNRR, la Regione Puglia ha operato una delibera finalizzata allo stanziamento di 42 milioni e 630 mila euro da erogare ai presidi ospedalieri del tarantino per interventi di miglioramento e adeguamento sismico. Lo ha rivelato il consigliere del Presidente della Regione Michele Emiliano per l’attuazione del Piano Taranto, Mino Borraccino.

Quali presidi ospedalieri del tarantino riceveranno interventi

La misura sopraccitata prevede un miglioramento strutturale degli ospedali soprattutto in termini di sicurezza, operando un miglioramento della componente sicurezza anche con interventi di adeguamento o miglioramento sismico. La Regione Puglia avrà per l’occasione 164.386.924,20 euro: di questi oltre 50 milioni provengono dal PNRR, mentre la parte residua arriva dal Fondo complementare. Il tarantino potrà giovare del 26% di queste risorse per attuare interventi di adeguamento sismico presso l’ospedale SS Annunziata di Taranto, il Moscati di Taranto/Statte, il Giannuzzi di Manduria, Martina Franca, Castellaneta e il San Marco di Grottaglie.

Exit mobile version