Home Notizie Sanità APMARR celebra la Giornata Mondiale della Fibromialgia a Taranto: il programma

APMARR celebra la Giornata Mondiale della Fibromialgia a Taranto: il programma

APMARR celebra la Giornata Mondiale della Fibromialgia a Taranto in una due giorni improntata sulla sensibilizzazione.

giornata mondiale della fibromialgia

TARANTO – Giovedì 12 maggio c’è una ricorrenza molto importante: in questa data, infatti, si celebra la Giornata Mondiale della Fibromialgia. Per l’occasione a Taranto ci sarà una due giorni dedicata alla sensibilizzazione e all’informazione sul tema organizzata da APMARR. La cosiddetta sindrome fibromialgica non è ancora riconosciuta patologia invalidante dal Servizio Sanitario Nazionale: nel nostro paese sono colpite da questa patologia circa 2 milioni di persone, la maggior parte delle quali sono donne. È però dal maggio del 1992 che l’Oms ha riconosciuto questa sindrome come patologia invalidante e ben 13 anni fa, nel 2009, il Parlamento europeo sollecitava gli Stati membri al riconoscimento di questa patologia.

Due giorni a Taranto dedicati alla Fibromialgia

A Taranto sono previsti degli eventi di sensibilizzazione sia giovedì 12 maggio, sia venerdì 13 maggio. A illustrare il programma degli eventi ci ha pensato la coordinatrice nazionale di APMARR (sezione Fibromialgia), Cinzia Assalve, di sangue tarantino: “Tra le attività organizzate in città si segnala la raccolta fondi Colora la tua vita con un fiore tramite la donazione di una piantina di colore viola prezzo un gazebo allestito in piazza Immacolata, giovedì 12 maggio alle 16.30”. I ricavi saranno poi devoluti “alle famiglie ucraine profughe accolte dalla nostra comunità, le vittime di questa emergenza umanitaria causata dall’invasione del loro paese”. Per le serate del 12 e del 13 maggio la facciata del Castello Aragonese sarà tinta di viola.

Un altro appuntamento è in programma alle ore 17 di venerdì 13 maggio: presso la Galleria Meridionale del Castello Aragonese, si terrà un convegno, “Chiamami col mio nome”, in cui si parlerà della patologia fibromialgica sotto l’aspetto scientifico, nutrizionistico e curativo. Durante il seminario sarà presentato anche un libro dedicato alla malattia, scritto da Rita D’Onghia, “Fibromialgia: storie di vite segnate”. Al convegno saranno presente l’ammiraglio Salvatore Vitiello, il dottor Vito Gregorio Colacicco (Asl Taranto), il dottor Cosimo Nume (Ordine dei Medici di Taranto), il dottor Giuseppe Stasolla (Comitato Consultivo Misto Asl Taranto), Francesco Riondino (CSV Taranto) e Antonella Celano (APMARR).

Exit mobile version