I pazienti stomizzati potranno rivolgersi alle farmacie

L'accordo tra Federfarma e Regione Puglia

0
39
pazienti stomizzati
Riconoscimento editoriale: Ondrej Janovec / Pixabay.com

BARI – I pazienti stomizzati potranno rivolgersi direttamente alle farmacie. Infatti, Federfarma ha firmato l’accordo con la Regione Puglia, come ha dichiarato il consigliere regionale Giuseppe Turco.

L’obiettivo è mettere più velocemente a disposizione i dispositivi medici necessari a questi pazienti. “in Puglia i tempi di attesa per pazienti stomizzati, laringectomizzati e prostatectomizzati (…) si ridurranno grazie all’accordo tra Regione Puglia e Federfarma” ha spiegato Turco.

Infatti, se prima questi pazienti stomizzati potevano rivolgersi solo alle farmacie ospedaliere, ora potranno fare riferimento anche alla farmacia sotto casa. Così si riducono anche le file e si migliorano le prestazioni e i servizi offerti dalla farmacia.

Il procedimento seguirà queste direttive:

  1. il responsabile ospedaliero invia la richiesta del dispositivo medico al sistema regionale;
  2. il sistema trasmette l’ordine di acquisto al distretto sanitario e all’azienda che produce i dispositivi;
  3. l’azienda provvede alla consegna domiciliare;
  4. il medico di famiglia può rinnovare la richiesta del dispositivo una volta all’anno (persistendo le condizioni).

La procedura per i pazienti stomizzati segue l’accordo che la Regione Puglia ha firmato con l’Inps per il certificato oncologico introduttivo, in modo da evitare che i pazienti facciano la fila a diversi sportelli per poter ottenere la documentazione necessaria per poter poi richiedere i dispositivi medici per curarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui