Manduria: 35 minuti di attesa per portare una bimba di 5 anni in codice rosso al SS Annunziata

Tra Manduria e Taranto c’è una buona mezz’ora di viaggio: è quanto ha atteso una bimba di 5 anni in codice rosso per essere portata al SS Annunziata di Taranto.

Manduria incendiata auto. La proprietaria si sente male e viene portata in ospedale
Riconoscimento editoriale: Massimo Todaro

TARANTO – C’è un problema con i pronto soccorso nel tarantino: ulteriore episodio emblematico è quello di una bambina di 5 anni che, in codice rosso, a Manduria ha dovuto attendere ben 35 minuti per l’arrivo di un’ambulanza e poi un’altra buona mezzora per arrivare al SS Annunziata di Taranto. Un problema che non può certo essere sottovalutato e le cui gravissime implicazioni possono essere facilmente intuibili.

La denuncia di Renato Perrini (FdI)

La denuncia arriva dal consigliere di Fratelli d’Italia Renato Perrini: “L’episodio deve far riflettere soprattutto dopo le mie continue denunce e battaglie riguardanti le condizioni del 118 e dell’Ospedale di Manduria”. Perrini afferma che da settimana segnala le criticità dell’ospedale, che con l’arrivo dei turisti dovrebbe già fornire un surplus nel servizio del 30% rispetto ai tempi ordinari. “Con il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Dario Iaia intensificheremo l’attività di monitoraggio. Già oggi chiederemo spiegazioni al Direttore Generale Colacicco e al Servizio 118 per capire prima di tutto le ragioni del ritardo nell’arrivo dell’ambulanza e del trasferimento della bambina a Taranto anziché a Manduria”. La risposta più probabile? A Manduria non ci sono le “condizioni ottimali per fornire la giusta e dovuta assistenza, per carenza di servizi nella struttura o di organico”.