Attivi i presidi di soccorso estivi nella zona balneare del tarantino

Il servizio della Asl resterà attivo in nove località, fino al 6 settembre.

0
64

TARANTO – In occasione della stagione balneare, nei maggiori centri turistici è nata l’esigenza di un servizio di assistenza medica che vada incontro dei cittadini e di tutti coloro che si trovano nell’esigenza di avere un’assistenza sanitaria.

Per questo motivo sono nati ben 9 punti di soccorso, che sono stati inaugurati nel fine settimana e che ci si è impegnati di renderli attivi contestualmente con l’inizio dell’ondata turistica che sta riempiendo il litorale jonico.

Oltre ai punti sorti nelle zone della marina della provincia di Taranto, anche a Martina Fra ne è sorto uno.

Questi sono i nove presidi a cui rivolgersi, ma che però non sostituiscono in alcun modo i pronto soccorso.

Sono attivi i presidi di soccorso estivi a Marina di Ginosa, in Piazza Martiri d’Indipendenza, Castellaneta Marina, a Piazzale Kennedy, Chiatona in via Vespucci, a Marina di Leporano, in contrada Madonna delle Grazie, a Pulsano in via Calati, contrada Lupara, a Marina di Lizzano in contrada Magnara, a Campomarino di Maruggio, in piazza da Verrazzano, in San Pietro in Bevagna, in via della Fortuna e a Martina franca in via Pitagora.

Le prestazioni di questi nove centri spaziano dalla visita medica ambulatoriale alla visita domiciliare, previo accordo telefonico con il medico in servizio.

Ci si può rivolgere a quelle che un tempo si chiamavano Guardie mediche estive, anche per il rilascio di un certificato medico dei primi tre giorni di malattia e per la prescrizione medica per la continuità terapeutica nei casi di malattie croniche.

Il servizio sarà attivo fino al 6 settembre, periodo con un maggior afflusso di bagnanti che possono averne bisogno. Nei casi di primo intervento, bisogna rivolgersi al 118.

Corso di disostruzione delle vie respiratorie.

La Asl ha organizzato un corso di formazione sulle “manovre di disostruzione delle vie respiratorie per adulti e bambini” ed è rivolto ai medici che presteranno servizio nelle località turistiche sopra citate.

Il corso si divide in due parti e avrà inizio nella giornata di mercoledì 10 luglio, presso l’Auditorium del Padiglione Vinci dell’Ospedale SS. Annunziata di Taranto.

Nei bambini può accadere frequentemente di soffocare a causa di un pezzo di cibo, dal momento che non sono ancora sviluppati i meccanismi riflessi di coordinamento. Nel corso saranno spiegate le manovre di Heimlich nel bambino sopra l’anno di vita e le Pacche e le Compressioni toraciche nel lattante al di sotto dell’anno.