Di Gregorio: “Solidarietà agli operatori del pronto soccorso aggrediti”

Nuovo episodio di violenza nei confronti degli operatori sanitari del pronto soccorso aggrediti dai pazienti e dalle loro famiglie. La solidarietà di Di Gregorio (PD).

pronto soccorso di taranto

TARANTO – Nella serata di domenica 19 giugno un autista del 118 e un medico del Pronto Soccorso dell’ospedale SS Annunziata di Taranto sono stati aggrediti da un uomo, che era il fratello di un paziente, perché voleva salire a bordo dell’ambulanza. I guai sono iniziati sin da subito: un uomo è stato colto da un malore durante la cena in un ristorante nella città vecchia. L’uomo ha preteso di salire sull’ambulanza affermando di essere l’unico a poter calmare suo fratello, poi ha aggredito un autista con un mazzo di chiavi e al pronto soccorso ha aggredito anche un medico. Scene di inaudita e ingiustificata violenza nel PS di Taranto, che purtroppo fanno ancora rumore.

Solidarietà da Di Gregorio (PD)

Agli operatori sanitari è arrivata la solidarietà di Vincenzo Di Gregorio (PD), che ha ricordato come questi lavoratori operino sempre con grande sacrificio, onorando e rispettando gli impegni presi, nonostante le condizioni delicate e complesse a cui sono costretti. “Condanno fermamente questo episodio ed esprimo vicinanza e solidarietà al personale aggredito e a quanti operano in quell’autentica prima linea che è la medicina di urgenza”, ha detto Di Gregorio.