Puglia: 39 bambini e 13 insegnanti positivi al Covid-19 a Rodi Garganico

Michele Emiliano e Lopalco avrebbero deciso di chiudere le scuole dopo il focolaio a Rodi Garganico che ha coinvolto 39 bambini e 13 insegnanti.

0
86
Michele Emiliano e Lopalco avrebbero deciso di chiudere le scuole dopo il focolaio a Ruvo di Puglia che ha coinvolto 39 bambini e 13 insegnanti.

PUGLIA – La scelta di Michele Emiliano e Lopalco di chiudere le scuole pugliesi deriverebbe dal focolaio che si è manifestato a Rodi Garganico, un piccolo Comune di Foggia. Infatti, in una scuola primaria di Rodi, la corsa del virus sarebbe partita da un’insegnante portando a un totale di contagi al momento di 39 bambini e 13 insegnanti positivi al Covid-19, 250 sono quelli effettuati nella scuola e 130 tamponi quelli che sono in via d’esecuzione, con ben 370 persone in quarantena fiduciaria.

Una situazione che ha fatto scegliere alla Regione di chiudere le scuole. In quanto il caso di Rodi non è il solo. Con varie classi in isolamento o quarantena, per dei positivi al Covid-19.

L’assessore Lopalco su Facebook ha affermato: il numero di casi che sono stati riportati nelle scuole, sono la fotografia del virus nella popolazione. In realtà da quando è partita l’attività scolastica sono stati segnalati ben 1121 casi positivi con un’età tra i 6 e i 18 anni che corrispondono all’11% dei casi totali.

Quando si vede crescere così la curva in quella fascia d’età non si può rischiare che questa crescita diventi incontrollabile. Bisogna intervenire in modo precoce e con misure tempestive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui