Home Notizie Sanità Perrini (FdI) denuncia la paralisi della sanità regionale

Perrini (FdI) denuncia la paralisi della sanità regionale

Nel 2020 solamente 10 bambini si sono sottoposti a un intervento chirurgico all’ospedale Moscati di Taranto: la denuncia del consigliere regionale FdI Renato Perrini.

renato perrini

Il consigliere regionale esponente di Fratelli d’Italia Renato Perrini è intervenuto sul tema della sanità, denunciando il fatto che all’ospedale Moscati di Taranto, da marzo 2020, e quindi da quattordici mesi “appena 10 bambini sono stati sottoposti a un intervento chirurgico, ma la lista d’attesa è ancora lunghissima e numerose sono le situazioni di rischio, perché tonsilli e adenoidi quando s’ingrossano comportano apnee e sempre l’ingrandimento delle adenoidi comporta anche l’otite cronica e dunque disturbi uditivi e ritardi nel linguaggio”.

Perrini: “Presentata interrogazione urgente a Emiliano e Lopalco”

Parole che fanno riflettere quelle del vicepresidente della Commissione Sanità, il quale ha attaccato il governo regionale, considerandolo responsabile di non avere avuto “una visione strategica e di prospettiva” e di ragionare solo sull’immediato, con la conseguenza che la sanità pugliese è paralizzata. Perrini ha concluso il suo intervento affermando di aver presentato un’interrogazione urgente indirizzata al governatore della Regione Michele Emiliano e all’assessore alla Sanità Pierluigi Lopalco: “Bambini che soffrono di questi disturbi di apnea avrebbero bisogno di effettuare una polisonnografia di controllo, ma a Taranto sono bloccate e all’ospedale pediatrico di Bari le liste d’attesa sono di un anno”.

Exit mobile version