Riparte la terapia intensiva neonatale a Taranto

Taranto: riparte la terapia intensiva neonatale all'ospedale

terapia intensiva neonatale taranto

TARANTO – A Taranto riparte la terapia intensiva neonatale. La buona notizia arriva grazie alla collaborazione tra le città tarantina e Bari. Vediamo le fasi risolutive della vicenda.

Fondamentale la collaborazione Bari-Taranto

Riapre la terapia intensiva a Taranto, infatti l’Utin del SS. Annunziata è di nuovo operativa. Fondamentale l’allarme lanciato in direzione Bari da parte della struttura e positivamente accolto. Infatti l’ospedale del capoluogo pugliese ha prontamente inviato due medici: dottoressa Lucrezia de Cosmo e il prof. Federico Schettini. Questo per evitarne la chiusura imminente.

Terapia intensiva neonatale, arrivati nuovi macchinari

Inoltre presso la struttura sono stati installati dei ventilatori neonatali per ventilare al meglio i neonati prematuri. Inoltre sono arrivate anche nuove strumentazioni non invasive per la valutazione del flusso cerebrale (NIRS) e di video-EEG per lo studio neurologico dei neonati pretermine, asfittici o affetti da patologie epilettiche. In questo modo non sarà più necessario trasferire a Bari i pazienti dal tarantino.

LEGGI ANCHE – Oltre 42 mila euro per l’adeguamento sismico degli ospedali del tarantino