Vaccini: no alla trasferta a Taranto, quattro sindaci denunciano disagi

C’è il no di quattro sindaci alla trasferta a Taranto per la seconda dose dei vaccini AstraZeneca: da Laterza, Castellaneta, Palagianello e Ginosa si denunciano disagi.

vaccini scuola

TARANTO – Quattro sindaci dicono no alla trasferta a Taranto per la somministrazione dei vaccini: Vito Parisi (Ginosa), Franco Frigiola (Laterza), Giovanni Gugliotti (Castellaneta), Maria Rosaria Borracci (Palagianello) hanno unito le forze per denunciare i disagi segnalati dai propri cittadini. “In qualità di Sindaci, siamo obbligati a tenere conto delle segnalazioni e dei bisogni dei cittadini”, si legge in una nota congiunta. “In base a quanto emerge a seguito della notizia della somministrazione delle seconde dosi di AstraZeneca presso il centro commerciale Porte dello Jonio di Taranto, moltissimi anziani hanno difficoltà o sono impossibilitati a recarsi presso il capoluogo ionico per vaccinarsi”.

Vaccini: no trasferta a Taranto, suggerite soluzioni alternative

Disagi che sono stati già segnalati alla Asl Taranto. “Abbiamo già rappresentato nelle sedi opportune e vogliamo ribadire la piena disponibilità a offrire ogni tipo di supporto a sostegno dei cittadini”. Dall’hub vaccinale di Ginosa al drive through di Laterza, fino ai centri vaccinazioni di Castellaneta e Palagianello, nei territori succitati sono già a disposizioni sedi che possono essere usate per lo scopo, evitando così ai soggetti con più difficoltà negli spostamenti a dover affrontare la trasferta a Taranto.