Sociale: sostegno delle fragilità con Asl

Il Comune di Taranto ha avviato un nuovo protocollo d'intesa con l'Asl per il sostegno delle fragilità

0
37
sociale
Riconoscimento editoriale: pagina Facebook Ecosistema Taranto

TARANTO – Il Comune di Taranto è l’Asl Taranto ha avviato una serie di attività per l’iniziativa sociale che si svolgerà nella Villa Peripato per sostenere le fragilità.

Le iniziative partiranno martedì prossimo e si tratterà di attività di riabilitative che sono state programmate dal reparto di Neuropsichiatria Infantile e dell’adolescenza dell’Asl di Taranto.

Quindi, questi ragazzi potranno usufruire degli spazi verdi pubblici adeguati e avere delle attività che gli permetteranno di uscire dalla propria condizione di fragilità.

A seguire tutto sarà la dottoressa Anna Cristina Dellarosa, che è già direttrice della struttura complessa di Neuropsichiatria infantile e adolescenziale.

🌺 Amministrazione Melucci ed Asl insieme per il sostegno alla fragilità, da martedì le attività in Villa PeripatoPartiranno martedì prossimo, in Villa Peripato, le attività riabilitative realizzate dall’equipe del servizio di Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza della ASL Taranto.Il progetto, realizzato grazie al sostegno dell’amministrazione e del sindaco Rinaldo Melucci che, riconoscendone la valenza ha fatto in modo che gli fossero garantiti gli spazi verdi pubblici adeguati, prevede lo svolgimento di attività a tutela dei giovani cittadini in condizioni di fragilità. È un’iniziativa sviluppata dalla direttrice della struttura complessa di Neuropsichiatria Infantile e Adolescenziale, dottoressa Anna Cristina Dellarosa, congiuntamente con la direttrice del dipartimento di Salute Mentale della Asl Taranto dottoressa Maria Nacci.L’assessore al Patrimonio Francesca Viggiano, accompagnata dalla dottoressa Ilaria Cinieri dell’Asl, ha effettuato un sopralluogo in Villa Peripato. Le attività che saranno realizzate mireranno a potenziare e stimolare le funzioni esecutive, la memoria sensoriale, le capacità attentive e immaginative, la socialità e l’integrazione, la creatività e le capacità di linguaggio.Questo progetto raccoglie l’esperienza di “Spazio Verde in Città”, l’iniziativa che durante le fasi 1 e 2 dell’emergenza sanitaria ha aperto parchi e giardini a bambini e adolescenti con disturbo dello spettro autistico e del neurosviluppo o con problematiche neuropsichiatriche.

Gepostet von Ecosistema Taranto am Freitag, 31. Juli 2020

Dal lato del Comune di Taranto, il referente è l’assessore al patrimonio Francesca Viggiano. Infatti, l’assessore, insieme alla dottoressa Ilaria Cinieri, ha effettuato un sopralluogo nella Villa Peripato per capire quali sono le attività che saranno realizzate e ovviamente quelli sono gli obiettivi che queste attività devono avere per creare un vero e proprio percorso formativo per questi ragazzi e bambini.

In particolare, gli obiettivi saranno volti a migliorare:

  • la memoria,
  • l’attenzione,
  • l’immaginazione,
  • la socialità,
  • l’integrazione,
  • la creatività,
  • le capacità di linguaggio,
  • le funzioni esecutive di questi ragazzi che purtroppo soffrono di disturbi mentali fin dall’infanzia.

Il progetto è successivo a quello “Spazio verde in città” che, durante l’emergenza sanitaria, ha dato una risposta a bambini e adolescenti che purtroppo avevano problematiche neuropsichiatriche o di autismo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui