Taranto: servizi sociali impegnati a monitorare la crisi afghana

I servizi Sociali di Taranto, si stanno preparando per accogliere donne e minori afghani, che raggiungeranno l'Italia, in quanto collaboratori del comando di Herat e contingente militare.

crisi afghana disponibilità taranto

TARANTO – Il Sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ha dato subito la disponibilità a collaborare con il Governo in caso di necessità a seguito della crisi afghana.

Infatti, insieme al coordinamento dei Servizi Sociali, il primo cittadino, ha voluto rendersi disponibile, per garantire dei percorsi d’integrazione per gli uomini e le donne che sono vittime di questa situazione.

Con il ritiro delle truppe da quei territori, infatti, il Governo ha ritenuto di predisporre un piano per la messa in sicurezza dei collaboratori del contingente del comando di Herat e del contingente militare.

L’assessore Gabriella Ficocelli ha spiegato: su indicazione del Sindaco Melucci, ho convocato un coordinamento con gli assistenti sociali e le psicologhe che sono specializzate nel campo dell’immigrazione, con l’obiettivo di poter monitorare la situazione mediante la Prefettura, la Polizia Locale e la Protezione Civile per accogliere donne e minori.