Taranto spreco zero: dopo le firme, via al progetto

Taranto spreco zero: firmato l’accordo tra l’amministrazione Melucci e diverse associazioni per lottare contro gli sprechi alimentari e farmaceutici.

Taranto spreco zero

TARANTO Taranto spreco zero: il progetto mira a combattere contro gli sprechi alimentari e farmaceutici in favore del consumo sostenibile. È stato siglato l’accordo tra l’amministrazione Melucci e una rete di associazioni: tra queste figurano la Amici di Manaus, la Apmar Onlus, Europa Solidale Onlus, A.P.S. T.R.O.I.S.I. Project, Banco Alimentare Comitato Puglia Onlus, Noi e Voi Onlus e La Rosa Srls. Il sindaco, in compagnia dell’assessora al Welfare Gabriella Ficocelli, e le rappresentanze delle associazioni sopra elencate hanno avviato un confronto avente come temi centrali i punti chiave dell’iniziativa. Il progetto si avvale di un investimento di 87 mila euro, frutto della vittoria da parte del Comune di Taranto di un bando indetto dalla Regione Puglia.

Taranto spreco zero: il progetto

Soddisfatto della collaborazione il sindaco Rinaldo Melucci che ha voluto ringraziare personalmente le associazioni e gli attori del mondo del volontariato e del no profit per il loro operato durante la pandemia. “Nonostante l’emergenza sanitaria Taranto sta cambiando e la nostra città esprime un nuovo e profondo senso di comunità”. Nella città sarà dunque sperimentato un moderno sistema finalizzato alla gestione e alla raccolta di alimentari e farmaci non venduti, nonché alla loro distribuzione alle famiglie in stato di bisogno.