I ragazzi del coordinatore Michele Rocci sono impegnati per l’ultima tappa della Champions League della solidarietà. Da Castellaneta hanno girato l’Italia e sono arrivati fino a Torino.

Si sono sfidati con altre squadre, motivate da un unico nobile obiettivo, la solidarietà. Il torneo di calcio che ha riguardato squadre amatoriali deve servire per la costruzione di una

“Cittadella” 

che accolga i pazienti provenienti dagli ospedali italiani, che hanno bisogno di proseguire le terapie, ma che versano in gravi condizioni economiche.

Castellaneta è in fermento poiché la Nazionale Italiana Squadra del Cuore ha giocato a Comiso, in Sicilia, a Follonica, in Toscana, ad Abano Terme, Milano e per finire a Torino. Porteranno a casa la coppa?

Siete grandi ragazzi! Siamo orgogliosi di voi.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui