Claudio Squeo della Quero-Chiloiro Taranto si è imposto sull’italo-marocchino Yassine Habachi

E' stato un incontro duro e spettacolare giocato per i quarti di finale del Trofeo delle Cinture promosso da Wbc e Fpi.

0
405
Claudio Squeo della Quero-Chiloiro Taranto si è imposto sull’italo-marocchino Yassine Habachi.
Fonte web: flickr

TARANTO – Il 27enne atleta di Molfetta ha battuto per la prima volta in carriera Habachi.

Al PalaPansini di Giovinazzo è avvenuto l’incontro del “Massimo Leggero” e per lui è stata una vittoria rivincita. Ha dimostrato tutta la sua preparazione è il suo spirito combattivo.

Cataldo Quero, uno dei tecnici all’angolo del match, afferma che quella di ieri non è stata una vittoria scontata, ma il clima creato dai sostenitori ha fatto si che ci fosse questo finale vincente.
Con questo risultato, Squeo vola alle semifinali, dove dovrà affrontare prossimamente l’italo-lituano Semen Levin.  Un osso duro che Squeo ha battuto nel 2016 al suo debutto da professionista.

Quello di ieri è stato un incontro vivace abbastanza equilibrato e dove Squeo ha dimostrato la sua forte determinazione.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui