TARANTO – Il 28enne Claudio Squeo ha vinto l’incontro contro Jozsef Miklos Racz, mostrando maturità e grande preparazione, grazie ai duri allenamenti svolti nella società Quero Chiloiro.

Ha combattuto contro un avversario forte con tante vittorie alle spalle, ma nonostante ciò si è trovato in difficoltà di fronte al campione tarantino che ha mostrato equilibrio, restando sempre protagonista dall’inizio alla fine.

L’ungherese Jozsef Miklos Racz è un pugile esperto e famoso a livello internazionale con 29 match da pro e campione del Global Boxing Youth.

Il ventottenne Claudio Squeo, 4 match da pro e 67 da dilettante, ha vinto nettamente le sei riprese, conducendole tutte in attacco.

L’incontro si è svolto nel corso del Secondo Trofeo Netium a Molfetta, realizzato in connubio tra la società di pugilato Quero-Chiloiro di Taranto e la società di nuoto Netium di Giovinazzo.

Nel corso della manifestazione si sono esibiti numerosi atleti e un grande pubblico che è stato partecipe incitando il campione dei pesi massimi leggeri.

Prima del match, si sono scontrati altri atleti della Quero-Chiloiro di Taranto, del Thunder Boxing Club di Pagani, delPegasus Gym & Boxing Club di Matera, della Boxe di Palo Canosa, della Felice Barile di Terlizzi e della Palumbo di Andria.
Si sono giocati sette match dilettantistici.

Nel corso della stessa manifestazione, si è svolto il torneo di light boxe al quale hanno partecipato 30 atleti amatori.

Si sono giocate in totale 15 gare tra le società pugliesi Quero-Chiloiro di Taranto, Pugilistica Taranto, Pugilistica Castellano di Mottola e la Eventi Sportivi di Conversano.

Davvero una bella mattinata all’insegna dello sport.