Si sono concluse le Olimpiadi della Terza Età a Castellaneta: il bilancio

Le Olimpiadi della Terza Età si sono concluse a Castellaneta: il bilancio è positivo. Cosa è successo dal 13 al 19 settembre nel comune del tarantino.

olimpiadi della terza età

CASTELLANETA – Le Olimpiadi della Terza Età si sono chiuse a Castellaneta: presenti all’evento il vicepresidente vicario e il segretario generale dell’evento 50&Più, rispettivamente Sebastiano Casu e Gabriele Sampaolo. La cerimonia di chiusura ha visto anche le premiazioni, che sono avvenute a Castellaneta Marina, al teatro Ethra Reserve. L’evento è durato sette giorni, dal 13 al 19 settembre. Diverse le discipline che si sono susseguite, dal ping pong al tennis, dal basket al ciclismo, dalla marcia alla maratona, passando per il tiro con l’arco, bocce e freccette.

Olimpiadi della Terza Età a Castellaneta Marina: le premiazioni

La sfida a squadre è stata vinta dagli atleti di Lecce, che hanno conseguito 1.705,5 punti, prima di Salerno (581 punti) e Milano (431,5 punti). Dalla provincia di Milano (ma nata a Campobasso) proviene la campionessa delle Olimpiadi 50&Più, tale Antonia Clara Mattiello (85 punti in totale conseguiti in più discipline). Tra gli uomini l’ha spuntata il foggiano Stefano Di Biase.

Per quanto riguarda i risultati regionali, la Puglia ha ottenuto il primo premio con 2.147,5 punti, seguita dal Veneto (1.104 punti) e dalla Lombardia (811 punti).

Premiati anche gli atleti più longevi, che rispondono ai nomi di Pierina Tumiatti di Livorno (98 anni), protagonista nello stile libero e nella marcia, e del salernitano Nicola Augusto (96 anni), protagonista a freccette e bocce.

Proprio le gare di freccette e bocce hanno avuto il maggior numero di iscritti (rispettivamente 339 e 319), mentre il basket ha avuto 139 adesioni.