Home Notizie Sport La risposta del Taranto FC 1927 al vicesindaco della città

La risposta del Taranto FC 1927 al vicesindaco della città

Con un comunicato stampa il Taranto FC 1927 ha voluto rispondere al vicesindaco della città jonica a proposito dello sponsor usato nell’ultima partita.

Taranto
Taranto calcio, Riconoscimento editoriale: Taranto calcio

TARANTO – Il Taranto FC 1927 si affida a un comunicato stampa per rispondere al vice sindaco della città jonica a proposito dello sponsor utilizzato durante l’ultima partita, Acciaierie d’Italia, definito da lui stesso un “oltraggio”. Per il club “fa riflettere l’accostamento di tale vicenda all’imminente rinnovo della convenzione per la gestione dello stadio con la nostra società”.

Il comunicato stampa del Taranto Calcio

Nel comunicato il Taranto vuole svicolarsi da mere polemiche politiche: “Il Taranto Calcio non fa politica, ma si occupa solamente di sport e di calcio in particolare. Con grandi sacrifici economici, specialmente in un’annata calcistica come questa caratterizzata dalla nota pandemia, stiamo cercando di raggiungere un traguardo importante che consenta alla nostra Città di collocarsi nuovamente nel calcio professionistico”. Sono ovviamente note a tutti le problematiche tra l’industria e la città di Taranto, ma il club vuole restare lontano dalla politica e non vuole essere strumentalizzato. “Noi facciamo calcio, la politica la lasciamo a chi di competenza, soprattutto al nostro Sindaco nei confronti del quale abbiamo nutriti e continuiamo a nutrire rispetto istituzionale”.

Potrebbe interessarti – A Taranto nel 2019 l’inquinamento ha causato molti morti: lo studio

Quindi la società fa sapere che, visto il momento sportivo delicato, la squadra ha bisogno di concentrazione e serenità senza che qualche ostacolo strumentale venga a ostacolare il cammino verso la Serie C. “Rivolgiamo un accorato appello a tutta la Città, alle Istituzioni, al mondo economico e soprattutto ai tifosi, stateci vicino, abbiamo bisogno di tutti Voi per portare i nostri colori nuovamente nel calcio che conta”, la conclusione.

Exit mobile version