SS. Annunziata di Taranto ospedale all’avanguardia in chirurgia oncologica

Con gli investimenti della Asl di Taranto, grande salto di qualità dell'assistenza sanitaria nel nostro territorio.

0
1257
SS. Annunziata di Taranto ospedale all'avanguardia in chirurgia oncologica

TARANTO –  Letto operatorio automatico, strumenti chirurgici all’avanguardia e gare d’appalto per l’acquisto di altra strumentazione, consentono all’Ospedale SS. Annunziata di considerarsi un centro ospedaliero al passo con i tempi, nella chirurgia oncologica.

Rivoluzione all’Ospedale SS. Annunziata di Taranto con l’arrivo di nuove attrezzature e macchinari che permetteranno ai pazienti di essere trattati direttamente in loco. Non sarà più necessario uscire dal territorio per l’assistenza sanitaria anche nei casi gravi di tumore.

Un salto di qualità di questa portata dà buone speranze a molte famiglie con malati oncologici, che potranno essere curati in tempo e assistiti senza bisogno di sentirsi lontani dai propri familiari.

La ASL di Taranto in un comunicato descrive dettagliatamente di cosa stiamo parlando.

Si lavora da anni per poter raggiungere questo traguardo, con strumenti tecnologicamente all’avanguardia.

E’ stato acquistato un letto operatorio completamente automatico e di un laser a diodi chirurgico di ultimissima generazione, adatto per gli operati di trachea e dei bronchi.

Questo ultimo acquisto va a completare le attrezzature sanitarie in dotazione all’Unità Operativa di Chirurgia dell’Ospedale di Taranto.

Di questo bisogna ringraziare anche il Dott. Iarussi, specialista in chirurgia toracica e addominale.

Presso l’Ospedale SS. Annunziata ora si potrà anche operare con tecnica miniinvasiva laparoscopica e toracoscopica, grazie all’acquisto dello strumentario chirurgico.

La sala operatoria è stata dotata di un “dissettore epatico”, utile per eseguire chirurgia epatica in sicurezza e di una completa colonna endoscopica con monitor in 4K.

Con un contratto stipulato, ogni 3 anni questa attrezzatura verrà completamente sostituita con l’ultima esistente nel mercato.

Con gli strumenti finora citati, potranno essere eseguiti in sicurezza interventi oncologici sempre più complessi, riducendo al minimo ogni traumaticità per i pazienti.

Oramai vengono operati quotidianamente pazienti ammalati di tumore al fegato e al pancreas, all’apparato digerente, allo stomaco e all’intestino.

Per gli ammalati di tumore alla mammella, è stata istituita una sezione di chirurgia senologica che si avvale della collaborazione di chirurghi plastici per permettere la ricostruzione del seno con protesi.

Sicuramente un grande salto di qualità nel campo della chirurgia oncologica territoriale che darà tanta speranza ai pazienti che vedono nell’Ospedale SS. Annunziata il posto giusto per loro.

Il lavoro della ASL non si ferma qui, poiché sono in essere gare di appalto per l’acquisto di un robot chirurgico e di una IORT per eseguire la radioterapia direttamente durante l’intervento di chirurgia oncologica, metodo all’avanguardia mai effettuato prima.

Il Direttore Generale dell’ASL Taranto, Avv. Stefano Rossi, si è complimentato con il Dottor Iarussi, elogiando il lavoro svolto da lui e dalla sua equipe.

Con l’impegno della ASL di Taranto si garantisce ai cittadini un’assistenza sanitaria al passo con i tempi, tale da paragonare l’ospedale di Taranto ad altre strutture sanitarie d’Europa.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui