Al Sud si potrà vedere la Cometa di Natale: ecco dove guardare

La Cometa di Natale è arrivata anche quest'anno: non ci saranno i Re Magi a seguirla, ma al Sud Italia sarà possibile mirarla. Ecco dove guardare.

cometa di natale

Non è Natale senza cometa e anche quest’anno l’appuntamento con l’evento astronomico arriva puntuale. La cometa di Natale sarà visibile anche in Italia, alle latitudini meridionali: si chiama C/2021 A1 Leonard, ma si preferisce chiamarla semplicemente Leonard, in onore dell’astronomo statunitense che l’ha scoperta lo scorso 3 gennaio in Arizona, Gregory G. Leonard.

La Cometa di Natale ci fa visita questi giorni

La cometa di Natale sarà visibile soprattutto nella serata/nottata di venerdì 17 dicembre dal Sud Italia, come spiega Giuseppe Cutispoto dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf). “Oggi 17 dicembre è una buona occasione, la cometa si troverà sotto Venere, il corpo più luminoso in cielo. Per vederla, però serve un binocolo”. Inoltre, per essere certi di poterla vedere, bisognerà attendere che il sole sia tramontato definitivamente.

La cometa non si potrà vedere solo questa sera, ma anche in questi giorni e si avranno più possibilità di ammirarla se si vive nel Sud Italia. Per Gianluca Masi del Virtual Telescope, l’Italia non è proprio nella posizione migliore per guardare la Cometa, tuttavia questi giorni basterà munirsi di un binocolo per vederla una volta che il sole sarà tramontato. “La cometa si è spostata ormai nel cielo serale, fino a pochi giorni fa imponeva che ci si alzasse prima dell’alba per osservarla”. La luminosità di questa cometa non ha raggiunto valori che consentono l’osservazione senza l’ausilio di strumenti e quindi a occhio nudo. “Si osserva poco dopo il tramonto”, prosegue Masi, “quando ancora il cielo è chiaro per via del crepuscolo e si sta spostando via via verso sud. La sua posizione dall’Italia non è certo delle migliori. Si può tentare di osservarla con un binocolo, ritengo che questa esperienza sia facilmente alla portata nei giorni a seguire”.

La data migliore? Forse il 18 dicembre

La giornata con più probabilità di vederla sarà però la serata di sabato 18 dicembre: in questa data, infatti, la cometa sarà alla distanza minima da Venere, ovvero 4,2 milioni di chilometri. Questo significa che sarà dunque più agevole vederla, per la sua posizione sotto l’inconfondibile Venere. Per vederla sarà comunque necessario recarsi in un posto buio, al riparo dalle luci artificiali della città, possibilmente in aperta campagna, con orizzonte Sud Ovest libero da qualsiasi ostacolo, perché è lì che si troverà. Inoltre ci sono da considerare anche alcuni fattori di imprevedibilità: infatti, come riporta da Enrico Colzano dell’Osservatorio Astronomico di Cormano a Quotidiano.net, “dalle ultime osservazioni sembra che nei giorni scorsi sia aumentata di luminosità, improvvisamente. Vero che prometteva scintille, ma finora è rimasta abbastanza tranquilla”.

L’allineamento tra Venere, Saturno e Giove

Per gli appassionati di astronomia, per la serata di venerdì 17 dicembre c’è un altro appuntamento con il cielo da non perdere: l’allineamento planetario di Venere, Saturno e Giove. Non male come consolazione, qualora non si riuscisse a vedere la cometa Leonard.