Melucci: “Il Tecnopolo del Mediterraneo deve partire subito”

C’è una parola chiave che viaggia spedita nel tarantino negli ultimi mesi: è transizione ecologica. Per il sindaco Melucci il Tecnopolo del Mediterraneo deve essere varato subito.

Melucci Tecnopolo del Mediterraneo deve partire subito
Riconoscimento editoriale: Massimo Todaro / Shutterstock.com

Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, presente all’assemblea straordinaria del CNEL sul tema “Il Tecnopolo del Mediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile – Sua Governance e lancio di un programma Paese”, ha dichiarato che la transizione ecologica rappresenta “una grande opportunità per tutti”. L’appello è al Governo e agli altri soggetti istituzionali come il CNEL stesso, che mettano il Tecnopolo del Mediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile al centro delle questioni, visto il mix di transizione ecologica, energetica ed economica e il piano di decarbonizzazione in previsione per l’ex Ilva.

Tecnopolo “urgente” per transizione ecologica

Per il primo cittadino “è urgente varare questo strumento strategico per il futuro della comunità locale e per l’intero Mezzogiorno“, ma è anche importante che “Il prossimo tavolo permanente in seno al CIS Taranto voglia sciogliere alcuni nodi riguardanti la governance e gli obiettivi del Tecnopolo del Mediterraneo”. All’interno del progetto di “maxi-transizione”, sarebbero inclusi anche l’Innovation Hub dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio, il Polo Tecnologico Scientifico Magna Grecia all’Università Aldo Moro e il Politecnico di Bari e Taranto. L’amministrazione comunale attende dunque una chiamata dal governo per discutere di questo programma.