Home Notizie Tecnologia Tecnopolo del Mediterraneo fondamentale per Taranto: parla Solazzo (Cisl)

Tecnopolo del Mediterraneo fondamentale per Taranto: parla Solazzo (Cisl)

Per il segretario generale della Cisl di Taranto Francesco Solazzo il Tecnopolo del Mediterraneo è fondamentale per la città di Taranto: ecco perché.

tecnopolo del mediterraneo taranto

TARANTO – Con il Tecnopolo del Mediterraneo per lo sviluppo sostenibile, la città di Taranto diventa sempre più competitiva. È questa l’opinione di Francesco Solazzo, segretario generale di Cisl Taranto. L’istituzione del Tecnopolo rappresenta un ulteriore step di quel percorso di transizione ecologica che in Italia e in Europa si sta ormai attuando. “La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 2 aprile del Regolamento di approvazione dello Statuto della Fondazione dell’Istituto di Ricerche Tecnopolo del Mediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile” che entrerà in vigore il 17 aprile è una bella notizia per Taranto”; commenta Solazzo, come riportato da tarantobuonasera.it, “un valore aggiunto, un’occasione utile per alzare l’asticella della sua competitività e per rilanciare nel mondo la propria immagine spesso mortificata o distorta, anche per la presenza di impianti industriali che, ora, potrebbero trasformarsi in una opportunità grazie al contributo che lo stesso Tecnopolo potrà offrire dal punto di vista tecnologico e della ricerca come quella sull’idrogeno”.

Taranto punto di riferimento del Mezzogiorno con Il Tecnopolo

Per il segretario della Cisl Taranto la sfida da intraprendere è che il Tecnopolo, in quanto laboratorio di ricerca e sperimentazione su tecnologie green, energie rinnovabili e nuovi materiali, “non resti socialmente disancorato da quest’area territoriale” e che anzi “solleciti competenze e professionalità coerenti e spendibili su nuovi scenari operativi che avranno sempre maggiore caratura internazionale”, anche in contesti e comparti come quelli della scuola e della formazione.

Potrebbe interessarti – Giochi del Mediterraneo 2026: stanziati 1 milione di euro

In conclusione, per Solazzo “la credibilità dell’intera classe dirigente territoriale si misurerà dalla capacità positiva e propositiva che saprà dimostrare con il supporto doveroso dell’istituzione regionale e da come sarà in grado di orientare le effettive ricadute sul Tecnopolo del Mediterraneo, pur a fronte di nomine gestionali che saranno tutte di natura politica e governativa, ma che abbiano anche un’attenzione verso le tante eccellenze sociali, tecniche e professionali che il nostro territorio esprime”. È con queste parole che Solazzo auspica che Taranto “diventi la scommessa vincente anche di un Mezzogiorno pronto a cogliere ogni utile opportunità per affrancarsi”.

Exit mobile version