Tesla Owners Italy ha un’idea di cosa mettere al posto dell’ex Ilva

I rappresentanti di Tesla Owners Italia, gli appassionati e possessori delle auto di Elon Musk, ha le idee ben chiare su cosa mettere al posto dell’ex Ilva.

tesla ex ilva

I rappresentanti di Tesla Owners Italy, il gruppo di appassionati e proprietari delle auto Tesla di Elon Musk, ha un’idea di cosa mettere a Taranto al posto dell’ex Ilva: la proposta è quella di mettere una Gigafactory di Tesla, e questo permetterebbe di risolvere le criticità presenti nell’area, sviluppando un territorio con importanti collegamenti terrestri e marittimi, favorendo il turismo e determinando soluzioni anti-inquinamento.

La lettera di Tesla Owners Italy a Elon Musk

L’obiettivo – e se ne parla da un po’ – è quello di produrre acciaio verde e infatti ultimamente risuona il possibile progetto di una Hydrogen Valley nel tarantino. Nel frattempo il proposito è stato ufficializzato in una lettera inviata direttamente a Elon Musk e firmata dal presidente del club Luca Del Bo. “I cittadini di Taranto vogliono liberarsi di questo ecomostro. Vogliono abbracciare il mondo della mobilità sostenibile e dell’industria rispettosa dell’ambiente e per questo, tramite i loro rappresentanti, ti invitano a considerare l’area ZES di Taranto (Zona Economica Speciale) per creare la prossima Gigafactory europea, approfittando anche del suo eccellente porto mercantile, l’autostrada, la ferrovia e l’aeroporto.

Che sogno sarebbe la prima Gigafactory Mediterranea, al centro dell’antica Magna Grecia, unificando lo spirito civilizzatore dei nostri fondatori spartani con il futuro della mobilità e dell’industria”. Infine un’altra idea in conclusione: “L’area di Taranto è perfetta per questi scopi e non solo per l’automotive: l’aeroporto di Grottaglie (a soli 20 km da Taranto), con la sua pista, tra le più lunghe d’Europa, sarebbe anche un luogo ideale per creare uno spazioporto per le attività di SpaceX”.