Porto di Taranto: riunione con Confindustria

Obiettivo della videoconferenza verificare le criticità del porto

0
111
Yilport, Taranto

TARANTO Porto di Taranto: si è svolta in videoconferenza la riunione tra:

  • Confindustria Taranto (nella persona di Antonio Marinaro);
  • Autorità portuale (nella persona di Sergio Prete);
  • Marittimi Portuali e Trasporti (nella persona di Giovanni Puglisi);
  • Mario Mantovani (in rappresentanza degli industriali che operano nel porto);
  • Raffaella Del Prete per Yilport.

“Alla manager, che ha avviato con Confindustria un primo approccio conoscitivo, spetta infatti il rilancio a 360 gradi dello scalo portuale, anche in un’ottica, da sempre perseguita dalla stessa Authority, di una graduale ed efficace integrazione con la città”.

Così ha spiegato Marinaro. Per il rilancio dello scalo, infatti, si pensa alle imprese locali. In più, visto il lockdown, è difficile far partire ora il molo per le navi da crociera. Quindi, si pensa al II Sporgente destinato al solo comparto agroalimentare, con i container frigoriferi.

Infine, si vuole creare una rete di imprese locali per i trasporti via mare, via terra e via treno collegati tra di loro dal Porto di Taranto alla destinazione (e viceversa, dal punto di partenza al Porto).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui