Servizio di bike sharing potenziato a Taranto: il comunicato

Il servizio di bike sharing sarà potenziato a Taranto con un bando di gara che eroga 420 mila euro di risorse. La nota di Palazzo di Città.

La città di Statte più vivibile con le bike sharing
Riconoscimento editoriale: markusspiske / Pixabay.com.

TARANTO – Il servizio di bike sharing è stato potenziato a Taranto grazie a un nuovo bando di gara che il Comune sta per emanare, con una dotazione finanziaria di 420 mila euro. Palazzo di Città ha comunicato la novità in un’apposita nota pubblicata sul sito istituzionale. Il finanziamento è stato ottenuto grazie alla partecipazione di un bando del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno.

Bike sharing potenziato a Taranto

L’iter prevede la scelta dell’operatore che dovrà vincere il bando per la gestione e la realizzazione di otto stazioni di 10 posti ciascuna, per un totale di 80 posti complessivamente, nonché della fornitura, installazione e manutenzione del servizio di cibi pubbliche in sharing, ripartite tra biciclette tradizionali e modelli a pedalata assistita.

Le parole dell’assessore Castronovi

“Con questo intervento l’amministrazione Melucci va più che a raddoppiare la prima dotazione di 5 stazioni di bike sharing inaugurate a inizio 2021”, ha detto l’assessore all’Ambiente Paolo Castronovi. “Il sindaco Rinaldo Melucci sta dando impulso allo sviluppo della mobilità ciclabile dei cittadini attraverso le nuove piste ciclabili e i servizi di bike sharing. Questa è una delle principali forme di mobilità sostenibile e green con cui l’Amministrazione Melucci intende limitare il traffico veicolare, soprattutto quello per raggiungere il centro città dove si creano ingorghi per la strettoia del Ponte Girevole”. Anche per questo motivo le nuove otto stazioni saranno ubicate in zone vicine al centro, in modo da arrivare al centro città rapidamente e senza il bisogno di usare l’auto.

Dove saranno le otto nuove stazioni

Le nuove stazioni saranno installate rispettivamente in piazzale Democrate, al Palamazzola, alla facoltà di Economia nel quartiere Salinella, alla stazione ferroviaria, al palazzo delle Poste sul Lungomare Vittorio Emanuele III, nelle vicinanze di piazza Ramellini, piazza Sicilia e piazza Lucania.